Home / ViviBariano / Comune / Il progetto del nuovo campo da beach volley (e non solo)

Il progetto del nuovo campo da beach volley (e non solo)

Con la Delibera n. 45 del 9 aprile 2018, la Giunta comunale ha approvato “LO STUDIO DI FATTIBILITA’ TECNICA ED ECONOMICA RELATIVO AI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL CENTRO SPORTIVO COMUNALE”.

Il progetto, redatto nel mese di aprile 2018, prevede interventi e lavori per un importo complessivo di €120.000,00, di cui € 61.300,00 per opere a base d’appalto, comprensivo degli oneri per la sicurezza, ed € 58.700,00 per somme a disposizione dell’Amministrazione comunale.

I costi previsti

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Si tratta dell’esecuzione presso il Centro Sportivo comunale di Via Piave di una serie di lavorazioni consistenti nella rimozione di tratti di recinzione in rete metallica esistente e nell’installazione di una nuova recinzione in pannelli grigliati e zincati con piantane fissate con carotatori e cancelli. La nuova recinzione sarà ampliata e comprenderà un’area che conterrà gli spazi necessari alla realizzazione del nuovo campo di beach volley. 

Verranno eseguiti, inoltre, alcuni interventi in manutenzione ordinaria inerenti le opere a verde, quali la rimozione di siepi e di alberi e la semina dell’intera area oggetto d’intervento. Inoltre, verrà posizionato un tratto di tubazione centrifugata, avente diametro interno cm. 80, al fine di tombinare il canale di scolo presente tra il Centro sportivo e la nuova area destinata al campo di beach volley. 

È prevista, quindi, la realizzazione di un nuovo campo di beach volley, localizzato nella nuova area accorpata al Centro Sportivo, che verrà dotato di n. 4 nuovi pali d’illuminazione e di tutto quello che servirà per il regolare utilizzo e la sua conservazione (pali di sostegno della rete, tracciamento delle linee, postazioni degli arbitri, telo di protezione del campo durante il non utilizzo). 

Inoltre, presso il campo di gioco del tennis esistente è prevista la sostituzione del manto di finitura mediante la posa in opera di un sistema di erba sintetica, che ospiterà sia lo stesso campo da tennis che il nuovo campo per il giuoco di calcio a 5 giocatori, naturalmente entrambi provvisti di tutto quanto necessario per il loro regolare utilizzo (pali di sostegno removibili delle reti, porte da calcio, ecc.). 

Si prevede, infine, la sostituzione di n. 3 boiler ormai obsoleti, presenti negli spogliatoi del Centro Sportivo comunale, al fine di migliorare la fruizione degli stessi da parte dei giocatori. 

Oggi

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Domani

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Considerazioni

Quello che noi faremmo per il Centro sportivo lo abbiamo scritto in questo post

Ora, tutti i progetti sono legittimi e opinabili e, quindi, anche il nostro, ma, secondo noi, le cose più importanti da dire per l’intera area del Centro sportivo sono:

  • La palestra, oggi prevista a nord dell’area (Via Diaz), andrebbe spostata all’interno dell’area delle scuole elementari;
  • Oltre all’attuale campo di calcio, ne andrebbe previsto un secondo (preferibilmente a 11, ma dipende dallo spazio) con il fondo di erba sintetica;

Questo, a nostro avviso, darebbe più senso all’intero progetto.

Nello specifico, invece, di questo progetto:

  • i campi da tennis e bocce andavano comunque rifatti. Il progetto non prevede il rifacimento del campo da bocce, sul quale, però, andrebbe presa una decisione: visto l’attuale inutilizzo, sarebbe meglio prevederne l’eliminazione, oppure rimetterlo a nuovo e organizzare qualche iniziativa per incrementarne l’uso?
  • Sappiamo che inizialmente l’idea era quella di realizzare due campi da beach volley, anche perchè nell’annuale manifestazione   sono due i campi che di solito si utilizzano. In attesa del secondo campo, non si potrebbe realizzare quello previsto, ruotandolo di 90 gradi e tenendolo più verso est, così da liberare lo spazio per un successivo secondo campo?
  • Ricoprire il campo da tennis con del manto sintetico per utilizzare lo spazio sia come tennis che come campo da calcetto a 5, può essere un’idea, ma il, campo da calcetto potrebbe risultare troppo sacrificato negli spazi. L’attuale recinzione del campo da tennis (con i pali esterni per l’illuminazione che nel progetto rimangono nella loro posizione) misura 37×18,5 mt. Un campo da calcetto deve essere di una misura minima di mt 25×15. Il campo ci sta, ma in larghezza potrebbe essere sacrificato. e poiché è un’opera nuova, non converrebbe farla a regola d’arte?

In sostanza, noi avremmo preferito prevedere due campi da beach volley (magari realizzandone solo uno, almeno in questa fase) subito a nord dell’area feste (dove ora ci sono i campi da tennis e da bocce); avremmo spostato, rifacendolo, il campo da tennis nell’area dove ora è previsto il campo da volley e avremmo deciso cosa fare del campo da bocce. 

Quello che in effetti manca, è un progetto generale del Centro sportivo che può servire a un doppio scopo: sapere quello che si vuole fare e avere i progetti pronti per l’eventuale finanziamento pubblico. Affidarsi al contingente, non sempre si può rivelare l’atteggiamento migliore.

Ma la domanda di fondo rimane: area feste, campo da beach volley e nuovo manto per tennis e calcetto si riusciranno a realizzare nel 2018?

Vi rimandiamo al prossimo post.

 

Controlla anche

Il Palazzo al festival: mancavano i Barianesi.

Il 21 ottobre 2016 abbiamo pubblicato un post dal titolo “Il Palazzo al festival” (che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.