Home / ViviBariano / Commenti / Area feste ancora incerta? Speriamo di no.

Area feste ancora incerta? Speriamo di no.

Per il 20128, l’Amministrazione comunale ha messo in programma le opere che vedete nella tabella sottostante:

Clicca sull'immagine per ingrandirla.

La voce più rilevante, che è anche una modifica rispetto al DUP dello scorso luglio, riguarda la realizzazione della sala polifunzionale per un importo di spesa di circa 350.000 Euro il cui finanziamento è previsto:

  • in parte con proventi derivanti dalla vendita di 3 terreni di proprietà comunale con un gettito presunto di 100.000 Euro anno.
  • 60.000 derivanti dalla costituzione del diritto di superficie costituito con Vodafone sulla porzione di area di proprietà comunale ubicata in Via Vecchia Fornace, sulla quale è installato l’impianto di telefonia mobile, e 8.000 derivanti da concessioni cimiteriali.
  • 97.800 € quali proventi derivanti da pratiche edilizie che in caso di minori entrate sarà compensato mediante applicazione di avanzo di amministrazione e con richiesta di finanziamento qualora si possono accedere ai bandi previsti dalla legge di Bilancio destinate a finanziare opere pubbliche per contribuire alla ripresa economica (che tuttavia non sono scritte in Bilancio non essendo ancora certe).

È prevista inoltre la manutenzione straordinaria dell’area attrezzata al Parco del Serio per un importo complessivo di 20.000 finanziato per 18.000 con contributo del Parco del Serio e 2.000 con proventi delle concessioni cimiteriali.

Nella seduta del Consiglio comunale del 27 novembre scorso, al punto 15 era prevista una variazione al bilancio del 2017. Tra le diverse voci di entrata e di spesa che hanno subito variazioni nel corso dell’anno (che potete trovare nella delibera del Consiglio n. 38), queste erano le più interessanti:

  • ENTRATE
    l’applicazione dell’avanzo di amministrazione non vincolato per l’importo di 12.000 Euro per colmare interventi che non sono stati coperti dagli oneri;
  • maggiori incassi per 9.893 per concessioni cimiteriali;
  • poi abbiamo la riduzione di 49.150 degli oneri pervenuti dalle pratiche edilizie.
  • USCITE
    un’economia di spesa per manifestazioni culturali di circa 3.500 € perchè, dei 7.000 previsti ne verranno spesi solo 3.500 (la stampa del libro su Bariano – i 3.500 € risparmiati – è rinviata a data da destinarsi) per un contributo da istituire a favore di un’associazione;
  • un’economia di 12.100 € perché sono stati annullati degli interventi sulle manutenzioni straordinarie degli immobili comunali per minori oneri incassati per l’importo di 12.100;
  • poi abbiamo una spesa di 16.500 per l’acquisto del motocarro;
  • un affidamento di incarico professionale per la progettazione della struttura polifunzionale per l’importo di 12.806 €;
  • un’economia di 6.100 per quanto riguarda la manutenzione straordinaria dei serramenti, cappotto della scuola media;
  • un’economia di 21.000 € perché é stato cancellato l’intervento per la realizzazione di un ulteriore portale per gli attraversamenti pedonali.

Praticamente, nel 2017 erano previste entrate dagli oneri di urbanizzazione per 100.000 €. Quando, a suo tempo, avevamo giudicato la previsione troppo ottimistica (di solito le entrate da oneri di urbanizzazione sono di circa 50.000 € all’anno), l’Amministrazione comunale ci aveva risposto sottolineando la sua aderenza alla realtà. Nei fatti, le entrate per gli oneri di urbanizzazione sono diminuite di 49.150 € rispetto alle previsioni.

Per questo, sono stati annullati interventi per la manutenzione degli immobili comunali per 12.000 € e la realizzazione di un ulteriore portale di attraversamento in Via Locatelli per altri 21.000 €.

Di converso, altre economi hanno permesso l’acquisto di un motocarro per 16.500 € e l’affidamento di un incarico professionale per la progettazione della struttura dell’area feste per 12.800 €.

Ora, la struttura polifunzionale dell’area feste, prevista per il 2018, è finanziata con 97.800 € di oneri di urbanizzazione e altri 100.000 € provenienti dalla vendita di alcuni terreni di proprietà comunale.
Che le entrate degli oneri di urbanizzazione siano incerte lo abbiamo constatato, ma incerte sono anche quelle derivanti dalla vendita dei terreni del Comune.

E se le previsioni saltassero o non si rivelassero esatte?

Sarà sufficientemente l’avanzo di amministrazione o la richiesta di finanziamento per coprire questa eventualità?
Speriamo di sì.

Su Luigi

Controlla anche

Il progetto del nuovo campo da beach volley (e non solo)

Con la Delibera n. 45 del 9 aprile 2018, la Giunta comunale ha approvato “LO …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *